Senza categoria > Mediterranea Nizza – A.S.D. Atletico Messina: 0-0

Mediterranea Nizza – A.S.D. Atletico Messina: 0-0

Nel big match della terza di ritorno, Nizza e Atletico non vanno oltre lo 0-0, confermando di essere due squadre in forma, in grado di lottare sino all’ultimo per le prime posizioni. Una gara dominata, per tutta la prima frazione, da un vento non comune, che influenza le giocate dei 22 in campo. L’Atletico recrimina per un rigore nel primo tempo, secondo i padroni di casa uno a loro favore doveva essere fischiato nel secondo. Ma non si va oltre questo. Nei primi 45′ meglio sicuramente i padroni di casa. Giocano con il vento a favore e molte delle loro giocate sono alimentate da questo vantaggio. L’Atletico ci prova soprattutto nella ripresa,ma le assenze nella zona avanzata del campo, costringono Giacobbe a contare solo su Di Bella e Paludetti. Soprattutto il secondo si rende pericoloso, con due buone conclusioni, preda però dell’estremo difensore di casa. Un punto che soddisfa soprattutto il Nizza, che resta a più 5 sull’Atletico, anche se vede avvicinarsi a sole due lunghezze la Peloro, vincitrice in casa. I bianco-azzurri vedono allontanarsi il sogno primo posto, anche se non è ancora detta l’ultima parola: nelle otto giornate che mancano, il calendario del Nizza è, sulla carta, un pò più difficile di quello dell’Atletico. Potrebbero essere decisive le prossime tre giornate. Sarà tutto da vedere.
Lo squalificato Zoccoli, lascia per l’ultima volta spazio in panchina a Giacobbe. In porta confermato La Fauci, con la linea a quattro che riabbraccia nuovamente Ghartey centrale con Mascaro, con Milazzo dirottato a destra e Marchetta a sinistra. Nei tre di centrocampo, Lo Schiavo occupa la posizione di centrale, con Galletta e Nicocia ai suoi lati. Bonanno ispira le giocate di Di Bella e Paludetti. Padroni di casa che si affidano all’estro di De Slavo e alla concretezza di Crementi. Arbitra Wissam Saab di Acireale.
Nei primi 45 minuti la partita provano a farla i padroni di casa. L’Atletico gioca per di più di rimessa, con lanci alla ricerca di Di Bella e Paludetti. Il Nizza crea, ma a rendersi pericolosi sono gli ospiti, con il numero 11 Di Bella che, dopo un controllo in area di rigore, lascia partire al 24′ un gran destro, che Miceli riesce a deviare in angolo. Il Nizza ci prova soprattutto con le conclusioni da fuori. De salvo e Crementi su tutti, danno idea di voler trascinare la loro squadra. L’Atletico recrimina anche per una situazione poco chiara, che ha visto Paludetti buttato giù al limite dell’area di rigore, quando stava per calciare a tu per tu con Miceli. Per l’arbitro, l’intervento di Scarci è regolare, anche se resta più di qualche dubbio, anche dopo aver esaminato le immagini. Sarebbe stato rigore ed espulsione per il 3 di casa. La prima frazione termina sullo 0-0.
Nel secondo tempo si scalda subito Insana, che al minuto 8 farà il suo ingresso in campo, al posto di Marchetta. Il 17 da più dinamicità alla manovra e in ben due occasioni, ci mette lo zampino. Prima prova a lanciare in profondità Paludetti, che però si ferma a contrasto con l’avversario. Poi crossa dentro l’area una palla insidiosa, che dopo un tocco , si rende disponibile per Di Bella, che incredibilmente cicca il pallone e non trova la rete del vantaggio. In difesa, Ghartey e Mascaro non concedono un metro agli avversari. Cosi il Nizza è costretto ad allargarsi sulle fasce, dove però la spinta di Omettere, che nel primo tempo si era vista, adesso inizia a scarseggiare. Lo Schiavo ringhia su tutti i palloni e ne recupera alcuni importanti, tali da far ripartire l’azione bianco-azzurra. A cinque dalla fine, su uno di questi, tarda il passaggio per Bonanno; infatti, il numero 10 viene servito quando lo spiraglio per il tiro di destro è ostruito. Prova a rientrare sul sinistro, ma la chiusura puntuale di un difendente, evita al capitano di arrivare a tu per tu con Miceli. I padroni di casa lamentano un fallo in area di rigore. A differenza di quanto accaduto nel primo tempo, qui l’azione è molto meno chiara e sembra non esserci alcun fallo da parte del difensore ospite. L’Atletico conquista un punto in trasferta che gli permette di centrare il decimo risultato utile consecutivo. La prossima sfida, in casa contro lo Sportinsieme, sarà l’occasione giusta per rivendicare una rocambolesca sconfitta, che all’andata aveva compromesso il cammino dei bianco-azzurri.

Il Tabellino
Mediterranea Nizza-Atletico Messina:0-0

Mediterranea Nizza: Miceli, Sesto (54′ Ricca), Scarci, Gregorio, Demetri, Riposo, Omettere, Speranza, Briguglio (65′ Celona), De Salvo, Crementi.
a disposizione: Emanuele, Briguglio, Saccà, Pellizzeri, Occhino
All. Carmelo Campailla

Atletico Messina: La Fauci, Milazzo, Marchetta(53’Insana), Galletta, Mascaro, Garthey, Nicocia, Lo Schiavo, Paludetti, Bonanno, Di Bella(78’Grasso).
a disposizione: Mazzullo, Vinci, Postorino, Quattrone, Papale
All. Fabio Zoccoli