Senza categoria > Peloro Annunziata-Atletico Messina:0-0

Peloro Annunziata-Atletico Messina:0-0

La partita più attesa del primo turno di ritorno, si conclude con uno scialbo 0-0, che fa più comodo ai padroni di casa della Peloro, che cosi non vedono sfuggire a distanze proibitive i capo classifica del Nizza. All’Atletico è un pari che sta stretto. La mole di gioco costruita dai ragazzi di Zoccoli, supera di gran lunga l’operato degli uomini di Belfiore, troppo occupati a lanciare gli attaccanti, piuttosto che a costruire trame di gioco degne di questo nome. Alla fine però, nessuna delle due squadre è in grado di sbloccare il risultato. Neanche il rigore concesso da uno scandaloso Guerrera di Acireale, permette ai bianco-azzurri di portarsi in vantaggio. Dal dischetto infatti, Paludetti sparaalto il possibile 0-1. Da sottolineare la prestazione scadente di Guerrera: il commissario di campo presente al” N.Bonanno”, avrà di sicuro preso nota del raccapricciante arbitraggio della casacca di Acireale. La partita gli sfugge subito di mano. Alla fine saranno ben 10 gli ammoniti, di cui la metà erano evitabili. Nelle battute iniziale ammonisce erroneamente Milazzo da una parte e Cucinotta dall’altra,per trattenuta in area di rigore in occasione di un calcio d’angolo. Entrambi verranno espulsi per doppio-giallo nel corso del match. Il centrale bianco-azzurro addirittura al 10’ del primo tempo, con la partita che è da subito in salita. Cucinotta invece, riceverà il secondo cartellino, in occasione del rigore nella seconda frazione. Insomma complessivamente un abominio da parte di Guerrera e la federazione sembra non voler ascoltare le lamentele. Continua a mandare arbitri inesperti, privi di quel minimo di polso utile a tenere in mano una gara importante come un derby. Questo aiuta a rendere la partita nervosa,con varie liti durante e dopo l’incontro.

Zoccoli a sorpresa, decide di lasciare La Valle in panchina, preferendogli Di Bella dal primo minuto, accanto a Paludetti. Per il resto tutto confermato, tranne che per l’inserimento di Grasso nei quattro di difesa, a discapito di Insana. Pagliaro assente per infortunio. Padroni di casa che privi degli squalificati Buscaino e Belfiore, affidano le chiavi del centrocampo a Smedile, con Tomasello e La Valle coppia offensiva.
La partita si apre subito con l’espulsione di Milazzo. L’Atletico subisce il colpo, ma prova comunque ad attaccare. Zoccoli sceglie di arretrare nella linea difensiva l’immenso Ghartey, autore di una prova eccellente, mantenendo entrambe le punte in campo, con l’arretramento di Bonanno nei tre di centrocampo. La mossa permette ai bianco-azzurri di non perdere la spinta offensiva e di collezionare varie occasioni. Le più nitide capitano nei piedi di Di Bella, che dopo la doppietta di scorsa settimana, sembra essere l’attaccante più in forma, tra quelli a disposizione di mister Zoccoli. La Peloro, nonostante il vantaggio numerico, ci prova solo con le conclusioni dalla distanza. A tentare è Tomasello, ma la sua mira non impensierisce mai La Fauci, poco impegnato durante i 90 di gara.

Nella ripresa il pallino di gioco resta sempre in mano agli ospiti, anche se subito è la Peloro a rendersi pericolosissima. Tomasello trova la coordinazione dalla lunga distanza e con un gran pallonetto prova a superare La Fauci. La sfera termina alta sul fondo di un soffio, ma sarebbe stato davvero un gran gol. Al 56’ Guerrera fischia la massima punizione. Paludetti difende palla, dopo l’assist di Papale. In area si gira e tenta il tiro, ribattuto con la mano da Cucinotta.Il numero 3 di casa, precedentemente ammonito, lascia i compagni in dieci e ristabilisce la parità numerica. Della battuta si incarica lo stesso Paludetti,che però spedisce alle stelle l’occasione del vantaggio. Il rammarico per il numero 9 è tanto, ma la voglia di rifarsi sarebbe altrettanta. Ci prova subito dopo con un tiro dalla distanza, respinto fuori da Verso. Ma Zoccoli decide che la sua partita finisce qui e lo sostituisce con La Valle. Nella ripresa ci sarà tempo anche per la prima espulsione di Zoccoli, che gli costerà la tribuna nella prossima sfida, in casa, contro la Dominus Peloro. Da qui in poi accade poco o nulla, con le due squadre stanche, che fanno fatica ad elaborare azioni degne di nota. La sfida termina sullo 0-0, per la felicità di inseguitrici e Nizza capolista, che cosi manterrà il suo primato, anche in caso di vittoria della Peloro, nel recupero di Mercoledi contro il Pompei.

Il Tabellino
Peloro Annunziata-Atletico Messina: 0-0
Peloro Annunziata: Verso, D’angelo C, D’Angelo R, Baio, Magaudda, Nocera(87’Affè),Smedile(78’Sanfilippo), Cucinotta, La Valle, D’agostino(67’Chillè), Tomasello.
A disposizione:Scimone,Rossano, Le Donne
All. Luca Belfiore

Atletico Messina: La Fauci, Papale, Grasso(86’Insana), Galletta, Mascaro, Milazzo,Nicocia, Ghartey, Paludetti(59’La Valle), Bonanno (K), Di Bella.
A disposizione: Mazzullo, Costa, Marchetta, Postorino, Vinci
All. Fabio Zoccol