Senza categoria > 4 a 3 per il Ganziri contro l’ostico Trappeto

4 a 3 per il Ganziri contro l’ostico Trappeto

Vittoria sofferta per la squadra dei laghi che nell’ultimo match giocato e vinto per 4 a 3 sul Trappeto, ha evidenziato sicuramente un momento non certo di forma; nonostante, infatti, il risultato confermi che le rivierasche saranno certamente protagoniste del girone di ritorno, così come nella gara di Ragusa, però, le gialloblù hanno evidenziato un momento non certo di forma.
Andando alla cronaca della gara, subito la rete delle padrone di casa che al 2’ minuto, passano in vantaggio con Marina Costantino, brava a battere il portiere avversario dopo un preciso appoggio della compagna MariaYlenia Luttino; al 13’ ancora Costantino protagonista, questa volta però, dopo aver perso la palla nella propria metà campo, propizia il gol del pareggio delle ospiti. Al 25’ minuto, ancora in vantaggio l’ASPG, questa volta a gonfiare la rete ci pensa Gessica Andaloro, servita su palla inattiva da Maria Famà.

All’avvio della ripresa, subito in forcing le palermitane, desiderose di riaprire il match e capitalizzare, come nella gara di andata, la trasferta messinese; nonostante la buona volontà del Trappeto, però, ancora una volta sono le ragazze dei laghi ad allungare con Adriana Ansaldo. Nonostante il doppio vantaggio, però, le ospiti non demordono e approfittando di due disattenzioni della retroguardia rivierasca, prima accorciano e poi pareggiano i conti.
Quando ormai la gara sembrava volersi chiudersi sul pareggio, sale invece in cattedra la rientrante Giusy Cucinotta, che dopo oltre cinque mesi di assenza dai campi, a due minuti dal termine sigla la rete del definitivo 4 a 3.
A fine gara queste le sue parole: “Siamo consapevoli che abbiamo giocato una gara al di sotto delle nostre possibilità ma, per fortuna, abbiamo guadagnato tre punti che invece avevamo perso nel girone di andata; anche domenica scorsa avevamo giocato non benissimo e questo dovrà farci riflettere per il nostro cammino. In merito al mio rientro, ho sempre creduto di poter riprendere al meglio, così come accadde nel mio primo lungo stop avuto qualche anno fa; anche questa volta non ho mai perso le speranze e la rete di ieri è stata la giusta ricompensa a questi mesi di duro lavoro”.
Domenica prossima ad attendere la squadra dei laghi, la difficile trasferta in terra etnea contro lo Zafferana.