Senza categoria > Poker del Taormina a Rometta

Poker del Taormina a Rometta

Miglior inizio d’anno non poteva esserci, il Taormina conquista il quinto successo consecutivo grazie al poker di reti rifilato al Rometta nel derby disputato al “Bacigalupo”. Biancazzurri assoluti padroni del gioco, in una gara sbloccata giĂ  al 5′ da Grasso che realizza un rigore conquistato da Casella, proprio come accaduto nel turno scorso a MazzarrĂ  S.Andrea. Il Taormina non si ferma e al 15′ trova il raddoppio ancora una volta con Grasso, abile a infilare Billè dopo una respinta della difesa. Gli ospiti si fanno vivi al 18′ con un tiro di Biondo respinto sulla linea da Filistad. Al 20′ però i padroni di casa firmano il 3-0 con un bel tiro al volo di Laquidara su cross dalla destra di Mancuso. Nella ripresa Muscolino e compagni gestiscono comodamente il triplo vantaggio e allo scadere mettono la ciliegina sulla torta con il poker del giovane Franco che finalizza un contropiede propiziato da Grasso, assoluto protagonista della giornata.

Cronaca
Saro De Cento schiera il tradizionale 3-5-2 che vede una novitĂ  tra i pali con l’esordio di Gabriele Strano al posto dell’infortunato Mancari, comunque presente in panchina. Difesa composta da Porchia, Filistad e Ulma. Al centrocampo agiscono sulle fasce Laquidara e Mancuso, Angelo Strano, Grasso e D’Emanuele sulla mediana. In attacco il bomber Casella fa coppia con Muscolino.
Parte forte il Taormina che al 2′ si fa vivo con una girata di Grasso su cross di Mancuso, il pallone termina sul fondo. Al 5′ l’episodio che sblocca la gara: Laquidara serve Casella dalla destra, il bomber ex CittĂ  di Messina sfonda in area da posizione defilata, costringendo Billè ad intervenire con un’uscita che il direttore di gara decide di sanzionare. Vibranti le proteste degli ospiti. Dal dischetto si presenta Grasso che realizza con freddezza. Gli animi si surriscaldano fino all’allontanamento per proteste di un dirigente del Rometta. Al 15′ il Taormina raddoppia ancora una volta con Grasso che sfrutta nel migliore dei modi una respinta della difesa, infilando l’ex di turno Billè con un potente tiro.

Al 18′ prima azione degna di nota dei tirrenici con un tiro di Biondo respinto sulla linea da Filistad. Passano due minuti e il Taormina fa tris con un bel tiro al volo di Laquidara su cross dalla destra di Mancuso. Al 34′ Casella abbandona il terreno di gioco per una brutta botta al ginocchio in seguito a un intervento falloso di Arena. Al suo posto entra il giovane Franco. Al 43′ il Rometta recrimina per un fuorigioco che ferma Abass, pronto a lanciarsi a rete. In campo gli animi tornano bollenti e al signor Gullotta di Siracusa occorrono un paio di minuti per ripristinare la calma. I biancazzurri chiudono la prima frazione di gara sul 3-0.
La musica non cambia nella ripresa: al 48′ il Taormina sfiora il poker in un’azione di rimessa. D’Emanuele serve Muscolino la cui conclusione e abilmente neutralizzata da Billè, sulla respinta si fionda lo stesso D’Emanuele senza però riuscire a inquadrare la porta. Un minuto piĂą tardi squadra di casa ancora in avanti con un bel tiro al volo di Muscolino che meriterebbe miglior fortuna. Al 62′ sussulto degli ospiti con un tiro di Biondo a botta sicura che Strano riesce a deviare in corner. Al 64′ ci prova Mancuso con un diagonale respinto da Billè, stessa sorte per un tiro di Franco al 70′. Il Taormina controlla comodamente il vantaggio e al 91′ trova la rete del poker con un facile tap-in di Franco su un’azione di rimessa partita dai piedi dell’ottimo Grasso.
Continua il momento magico dei biancazzurri, adesso terzi in classifica a un solo punto di distanza dal secondo posto occupato dall’Acireale. I ragazzi di Saro De Cento potranno preparare con il morale alle stelle l’impegnativa trasferta di Siracusa, in programma domenica prossima.