Senza categoria > Taormina corsaro: 3-1 alla Gymnica Scordia

Taormina corsaro: 3-1 alla Gymnica Scordia

Il Taormina chiude nel migliore dei modi il girone d’andata, grazie al successo per 3-1 conquistato nel turno esterno con la Gymnica Scordia. I biancazzurri offrono una prestazione maiuscola che ha visto protagonisti ancora una volta gli attaccanti Casella e Maggioloti. I padroni di casa partono col turbo inserito e al 4′ trovano già il vantaggio con Bellino che, in sospetta posizione di fuorigioco, trafigge l’incolpevole Mancari. Subito dopo il Taormina ha l’occasione per pareggiare, ma è bravissimo Cultrera a dire di no a Grasso. Al 39′ la Gymnica Scordia rimane in dieci per il doppio giallo a Zumbo, il Taormina ne approfitta e un minuto più tardi si porta sull’1-1 con un colpo di testa in tuffo di Casella. Nel secondo tempo i biancazzurri dilagano: al 68′ una punizione velenosa di Maggioloti beffa Cultrera. Al 76′ contropiede fulminante di Grasso che scodella in area, Casella stoppa il pallone, aggira un difensore e supera con freddezza il portiere avversario.

Cronaca
Saro De Cento propone la stessa formazione che domenica scorsa ha superato per 5-1 il Città di Rosolini. Unica novità, l’impiego di Mancuso al posto dello squalificato Laquidara. Consueto 3-5-2 con Mancari in porta, Porchia, Ulma e Filistad in difesa. Al centrocampo Merlino, Grasso e Strano con D’Emanuele e Mancuso che agiscono sugli esterni. Coppia d’attacco formata da Casella e Maggioloti.
Alla prima vera iniziativa la Gymnica Scordia trova il vantaggio: al 4′ Ousmane innesca Bellino che si accentra dalla destra e con un preciso diagonale supera Mancari. Da rivedere la posizione dell’attaccante rosso-azzurro, in sospetto fuorigioco. Reazione a tempo di record del Taormina che un minuto più tardi sfiora il pareggio con una pennellata di Grasso neutralizzata abilmente da Cultrera. I padroni di casa continuano a creare pericoli lungo la corsia di destra, ma la retroguardia biancazzurra si difende con ordine.

Al 18′ Taormina nuovamente in avanti, Filistad serve D’Emanuele sulla sinistra, l’esterno cresciuto nelle giovanili del Catania mette al centro per Casella il cui colpo di testa timbra la traversa. Al 23′ ospiti vicini all’ 1-1 con Mancuso che da ottima posizione non inquadra la porta. Al 28′ replica la formazione di casa con una conclusione di Ousmane che non crea troppi problemi a Mancari. Al 39′ l’episodio chiave della partita: Zumbo, già ammonito, ferma ingenuamente Grasso. Il direttore di gara estrae il secondo giallo nei confronti del centrocampista ex S.Sebastiano che macchia con un espulsione il suo esordio al “Binanti”. La superiorità numerica spiana la strada al Taormina che a distanza di un minuto trova il pareggio: sugli sviluppi di una punizione del capitano Filistad, Ulma prolunga di testa in area di rigore, sul pallone si fionda come un falco Casella che in tuffo trafigge Cultrera. Dopo un minuto di recupero termina la prima frazione di gara.
Nel secondo tempo il Taormina prende le redini del gioco e al 47′ sfiora subito il vantaggio con un tiro al volo di D’Emanuele che l’estremo difensore avversario alza sopra la traversa. Al 55′ padroni di casa in avanti con un tiro di Aletta che impegna Mancari. De Cento intanto gioca la carta Muscolino, subentrato al 62′ al posto di Merlino. Al 68′ i biancazzurri completano la rimonta: punizione dalla trequarti di Maggioloti, sottoporta nessuno interviene per la deviazione e la palla si infila nell’angolino alla sinistra di Cultrera. Il Taormina non abbassa i ritmi, schiacciando l’avversario nella propria metà campo. Al 76′ arriva il tris delle formazione messinese grazie a un contropiede propiziato da Grasso che mette al centro per Casella. L’ex attaccante del Venetico controlla la sfera, si libera di un difensore e con un preciso rasoterra fa secco l’incolpevole Cultrera. All’83’ fallo di reazione di Maggioloti ai danni dell’ex di turno Bertolo. Il direttore di gara estrae il rosso ripristinando la parità numerica. La Gyminica Scordia prova un disperato assalto, senza però riuscire a rendersi pericolosa. Per il triplice fischio bisogna attendere i cinque minuti di recupero.

Il Taormina mette in campo cuore, grinta e astuzia e consolida la terza posizione in classifica, frutto del settimo risultato utile consecutivo. La prossima settimana, ancora un turno esterno per Ulma e compagni, attesi dalla gara con il Mazzarrà S.Andrea.

Tabellino
Gymnica Scordia – Taormina 1-3
Marcatori: 4′ Bellino, 40′, 76′ Casella, 68′ Maggioloti
Gyminica Scordia: Cultrera, Iuvara (62′ Monteleone), Serafino, Gentile (80′ Favara), Castiglia, Bertolo, Aletta, Zumbo, Ousmane, Bellino (46′ Fisichella), Marziale. All. Natale Serafino.
Taormina: Mancari, D’Emanuele, Mancuso, A. Strano, Filistad, Ulma, Porchia, Merlino (62′ Muscolino), Maggioloti, Grasso, Casella (77′ Gazzè). Allenatore: Saro De Cento.
Arbitro: Giovanni Cutrufo della sezione di Catania. Assistenti: Salvatore Pantò e Simone Bufolino, entrambi della sezione Aia di Siracusa.
Ammoniti: Zumbo, Monteleone, D’Emanuele, Casella.
Espulsi: Zumbo, Maggioloti.
Recupero: 1′ e 5′.