Senza categoria > Taormina vittorioso per 3-1 sul campo dell’Igea Virtus

Taormina vittorioso per 3-1 sul campo dell’Igea Virtus

I biancazzurri espugnano il “D’Alcontres” con una prestazione maiuscola che riscatta pienamente il passo falso di domenica scorsa con la Tiger Brolo. Sono i padroni di casa a sbloccare il risultato con Isgrò che al 9’ infila Mancari con un preciso tiro al volo. Il Taormina prende lentamente possesso del gioco e al 40’ trova il pareggio grazie all’autorete di Bella sugli sviluppi di un corner di Messina. Nel secondo tempo Filistad e compagni mettono il turbo ribaltando il risultato: al 47’ sale in cattedra Laquidara con una parabola perfetta che inganna l’incolpevole Scibilia. Al 58’ il Taormina fa tris con Tosto che finalizza alla perfezione un’azione di rimessa.
Saro De Cento, orfano degli infortunati Vecchio e Ventura e dello squalificato Strano, perde anche il difensore Ulma, bloccato all’ultimo da un fastidio al ginocchio. Il Taormina si schiera con Mancari tra i pali, difesa composta da Bruno, Filistad, Porchia e Laquidara. Al centrocampo D’Emanuele, Messina, Grasso e Zappalà. Coppia d’attacco formata da Muscolino e Tosto.
L’Igea Virtus parte forte con il chiaro intento di sbloccare la partita fin dai primi minuti. Al 9’ arriva il vantaggio dei padroni di casa con Isgrò bravo a superare Mancari con una chirurgica conclusione al volo. Il vantaggio galvanizza la formazione giallorossa che al 15’ si fa pericolosa con una punizione di Mento che si spegne non lontano dalla traversa. Il Taormina inizia lentamente a reagire, creando i maggiori pericoli lungo la corsia di sinistra con le incursioni di Laquidara. Al 40’ i biancazzurri trovano il pareggio con la complicità di Bella che goffamente interviene sul corner di Messina, sorprendendo il proprio portiere. L’Igea Virtus accusa il colpo e concede metri importanti agli ospiti che al 45’ sfiorano il vantaggio con le conclusioni di Tosto e Messina neutralizzate da Scibilia. Dopo tre minuti di recupero termina la prima frazione di gara.

Nel secondo tempo il Taormina mette la freccia e al 47’ si porta sul 2-1 con una pregevole conclusione di Laquidara la cui parabola sorprende Scibilia da trenta metri. I padroni di casa cercano subito di reagire con una conclusione di Genovese che non crea pericoli a Mancari. Un minuto più tardi è ancora l’Igea Virtus a rendersi pericolosa con Cannavò che di testa non inquadra la porta da ottima posizione. Al 58’ si rivede il Taormina che firma il 3-1 con un fulminante contropiede finalizzato da Tosto che infila indisturbato Scibilia. Al 60’ la squadra di Ferrara riesce ad accorciare le distanze con Cannavò che sporca una conclusione di Genovese, il direttore di gara annulla tutto per fuorigioco. Al 65’ il Taormina va vicino al poker con D’Emanuele che conclude al volo, trovando l’ottima opposizione di Scibilia. Un minuto più tardi ancora un’ occasione per il centrocampista cresciuto nel vivaio del Catania, questa volta la mira è imprecisa. Negli ultimi venti minuti i biancazzurri riescono ad addormentare la partita. In pieno recupero l’Igea Virtus sfiora il 3-2 con una conclusione di Isgrò che da pochi passi centra la traversa. Il triplice fischio del signor Figuccia arriva dopo cinque minuti di recupero.
Prestazione maiuscola per un Taormina che sovverte i pronostici facendo la voce grossa contro una squadra ambiziosa come l’Igea Virtus. Appuntamento a domenica prossima quando i biancazzurri ospiteranno al “Bacigalupo” il fanalino di coda Acireale.
Tabellino
Igea Virtus – Taormina 1-3
Marcatori: 9’ Isgrò, 40’ Bella (autorete), 47’ Laquidara, 58’ Tosto
Igea Virtus: Scibilia, Bella, Triolo, Pandolfo (53’ Cannavò), Mento (79’ Caccamo), Scolaro, Isgrò, D’Anna, Serraino, Crifò (39’ Miano), Genovese. All. Pasquale Ferrara
Taormina: Mancari, D’Emanuele. Laquidara, Messina, Filistad, Porchia, Grasso (84’ Ancione), Bruno, Tosto (67’ Mangano), Zappalà, Muscolino (90’ La Corte). All. Saro De Cento
Arbitro: Giovanni Figuccia della sezione di Marsala. Assistenti: Filippo Scannella della sezione di Caltanissetta e Giuseppe Balletti della sezione di Agrigento

Ammoniti: Genovese, Scolaro, Laquidara, Mangano
Espulsi: nessuno
Recupero: 4’ e 5’