Senza categoria > Multa per nudo in spiaggia a Taormina

Multa per nudo in spiaggia a Taormina

La Cassazione ha confermato 1.200 euro di ammenda disposti dal giudice di pace di Taormina nei confronti di un turista che era in una spiaggia pubblica senza costume.
Invano il naturista si era difeso sia davanti ai carabinieri sia davanti al giudice sostenendo di non aver capito che quella non era una spiaggia riservata ai nudisti. L’equivoco è nato perché da anni in quel punto del litorale si riunivano tanti nudisti, facendo credere al turista di averne diritto, infatti all’arrivo dei carabinieri, mentre gli altri nudisti erano scappati via, lui era rimasto tranquillamente in spiaggia e si era subito rimesso il costume alla richiesta delle forze dell’ordine.
Ma l’equivoco sulla tipologia di spiaggia non ha salvato l’imputato da una conferma della condanna da parte della terza sezione penale della Cassazione per “atti contrari alla pubblica decenza” infatti nonostante “l’evolversi del comune sentimento” non si può sostenere che il nudo integrale in una spiaggia pubblica non naturista non provochi più “turbamento alla comunità”.