Senza categoria > Sicilia ecosistema a rischio

Sicilia ecosistema a rischio

I tragici eventi di attualita’ in questi giorni rilevano quanto l’Italia sia esposta al pericolo di frane e alluvioni, fenomeni che stanno provocando purtroppo molte vittime. I dati emersi in Sicilia restituiscono il quadro di un territorio fragile, in cui troppo spesso lo sviluppo urbanistico non ha tenuto adeguatamente conto del rischio.
Mentre e’ prioritario mantenere alto il livello di attenzione rispetto all’assetto idrogeologico ed e’ urgente operare per rafforzare i vincoli all’urbanizzazione delle aree esposte a rischio, affinche’ vengano applicati in modo rigoroso”. Nel 48% dei comuni sono state realizzate opere di messa in sicurezza dei corsi d’acqua e di consolidamento dei versanti franosi. Tuttavia, riteniamo che tale dato vada valutato con attenzione. Dobbiamo rilevare che in Sicilia le attivita’ di messa in sicurezza sono state volte soprattutto alla costruzione o all’ampliamento di nuove arginature (19%) e alla realizzazione di interventi di risagomatura degli alvei fluviali (23%); solo in due casi (4%) fra i comuni intervistati si e’ provveduto al ripristino e alla rinaturalizzazione delle aree di espansione naturale dei corsi d’acqua e solo nel 9% dei casi sono stati riaperti tratti tombinati o intubati dei corsi d’acqua. Nell’11% dei comuni si e’ provveduto al rimboschimento di versanti montuosi e collinari franosi o instabili.