Senza categoria > Giardini Naxos, la città delle donne

Giardini Naxos, la città delle donne

L’8 marzo: un giorno speciale, che non è una festa né un rituale, ma un momento in cui le donne si “fermano” a ricordare chi prima di loro ha vissuto e lottato per ottenere risultati e tagliare traguardi importanti. “La città delle donne” promuove l’interculturalità e la cooperazione mediterranea, dal punto di vista femminile.
“La città delle donne” si svolgerà dall’8 al 12 marzo, ideato e organizzato dalle associazioni culturali Le Officine di Hermes e ArteAlta, in cui si darà vita alla “Ia biennale delle artiste del Mediterraneo”.

Il presidente dell’Ordine degli Architetti Pianificatori e il suo vice, saranno tra i partecipanti del primo appuntamento in programma martedì 8 marzo alle 15 al Cine Teatro comunale di Giardini Naxos, dal titolo “La città delle donne: esperienze a confronto”, moderato da Francesca Moraci, docente di Urbanistica presso la Facoltà di Architettura di Messina, che si concluderà con una festa inaugurale “La città è donna”.
L’indomani (9 marzo) sarà la volta della presentazione del workshop “Otto progetti per infiniti scenari”, e della formazione dei gruppi di lavoro e trasferimento nelle sedi siciliane (Alì Terme, Forza d’Agrò, Gallodoro, Giardini Naxos, Letojanni, Mongiuffi Melia, Sant’Alessio Siculo, Savoca). Le giornate di lavori proseguiranno giovedì 10, venerdì 11 e sabato 12 marzo, con un ricco calendario di convegni – ospitati a Roccalumera e Letojanni – e il premio finale “Otto per infinito”, consegnato da Carlotta Reitano e dal presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Messina Giuseppe Falzea alla designer e progettista Benedetta Tagliabue.