Senza categoria > Casinò di Taormina ancora niente di certo

Casinò di Taormina ancora niente di certo

Nuovi casinò in Italia, a partire da quello di Taormina? Nei mesi scorsi sembrava pressoché cosa fatta, con addirittura un decreto legge sul turismo presentato dalla titolare del dicastero, Michela Vittoria Brambilla, pronto a essere approvato in tempo record e che avrebbe consentito la nascita di nuove case da gioco in tutti gli hotel a cinque stelle che avessero manifestato interesse in tal senso.
Per la pluridecennale questione riguardante il casinò di Taormina, nella bella località del messinese si era pronti, nella pur breve attesa del varo del decreto, ad aprire un kursaal.
C’erano tre pretendenti pronti a gestirlo: il Casinò di Venezia primo in ordine di tempo a candidarsi, a seguire il Casinò di Sanremo e, ultimo e a sorpresa, il Casinò Dragonara di Malta.

Purtroppo la concessione decennale del casinò maltese scadeva il 15 gennaio ma a tutt’oggi non è subentrato il nuovo gestore né ci sono notizie certe sull’aggiudicazione della gara, cui si sono presentati tre soggetti, tra cui anche gli attuali gestori. Pare che il governo abbia accordato una proroga fino ad aprile ai francesi, in attesa di valutare meglio le proposte pervenute, ma al momento non è pervenuta alcuna comunicazione ufficiale.