Senza categoria > Svelato il mistero delle mummie di Palermo

Svelato il mistero delle mummie di Palermo

Che cosa ha permesso agli imbalsamatori di conservare cos├Č bene i corpi che si trovano nelle catacombe dei Cappuccini a Palermo?
Ebbene, il mistero ├Ę stato svelato grazie agli studi di un gruppo di ricercatori dell’Istituto per le Mummie e l’Iceman dell’Eurac di Bolzano.
Per ottenere questo risultato, l’imbalsamatore Salafia aveva fatto ricorso ad un sistema di conservazione permanente delle salme basato sull’iniezione di sostanze chimiche. La formula era rimasta ignota fino ad oggi. Ora i ricercatori dell’Eurac sono riusciti ad accedere ai suoi appunti e a ricostruire la misteriosa formula. Si tratta di una miscela di formalina, glicerina, sali di zinco, alcool ed acido salicilico, a cui si aggiunge un trattamento del volto con paraffina disciolta in etere, per mantenere un aspetto del volto vivo e rotondeggiante. Insomma, sostanze normalmente usate per conservare i morti, ma assemblate con dosaggi perfetti.