Etna, sciare tra cielo e terra

Etna, sciare tra cielo e terra

I siciliani lo chiamano “A’ Muntagna”, gli arabi, dominatori nel passato, “Monte fra i Monti”: l’Etna ├Ę il vulcano pi├╣ alto d’Europa, capace di elevarsi, dalle acque del Mediterraneo, sino a 3350 metri di altitudine. La vetta di Sicilia ├Ę meta ambita anche da scialpinisti, snowboarder, amanti dello sci di fondo, telemarkisti ed escursionisti.
Lungo le pendici di questa magnifica montagna, punto di contatto tra la superficie terrestre e le sue incandescenti profondit├á, ├Ę possibile sciare tra il nero delle rocce vulcaniche, il bianco del manto nevoso e il blu del cielo e del mare sottostante.

Il comprensorio sciistico etneo si suddivide in due aree principali: a sud si incontra la stazione per gli sport invernali di Nicolosi, mentre a nord le piste da discesa e fondo si concentrano in localit├á Linguaglossa. L’intero territorio, a salvaguardia di un prezioso patrimonio storico e ambientale, ├Ę sottoposto a tutela regionale dal 1987 grazie all’istituzione del Parco dell’Etna. A pochi chilometri da questo paradiso naturale si approda ai centri di Catania, Taormina e Messina, veri e propri baluardi della cultura mediterranea, in cui storia, profumi e sapori si miscelano nell’elisir di Trinacria, l’isola delle tre punte.