Il parco dell’Alcantara

Il parco dell’Alcantara

Il fiume Alcantara è uno dei fiumi più importanti della Sicilia.
Dalla foce alla sorgente lungo i 50km in cui si estende il fiume, numerose sono le possibilità di organizzare visite naturalistiche e percorsi enogastronomici per la gioia degli occhi, ma anche del palato.
Lungo il corso del fiume il paesaggio vegetale è dominato da ricche campagne coltivate con alberi da frutto, ma conserva ancora, sulle rive, un ambiente integro e naturale. Numerosi sono i boschetti ripariali formati da salici (bianco, pedicellato e l’endemico di Gussone), pioppi bianchi e neri, frassini e ontani neri; qualche sporadico leccio e soprattutto, per l’importanza ecologica che rivestono, rari platani orientali ormai reperibili, in Sicilia, solo nei corsi d’acqua della parte orientale.

Le acque del fiume, fredde e limpide, sono popolate da una ricca varietà di specie acquatiche, galleggianti o radicate, soprattutto nei tratti in cui esse scorrono tranquille come nelle gurne, laghetti circolari scavati nelle colate laviche.

Oltre alle ricchezze naturalistiche e architettoniche, i paesi della valle offrono al visitatore numerosi percorsi enogastronomici e sagre dei diversi prodotti tipici locali.

Negli angoli più caratteristici dei centri storici è ancora possibile scorgere artigiani o ricamatrici, nelle botteghe o nell’atrio delle proprie abitazioni, intenti nel loro minuzioso lavoro; numerosi sono i frantoi ed i palmenti dove è possibile rivivere momenti d’altri tempi, come se il tempo si fosse improvvisamente fermato.