Le specialità vinicole siciliane

Le specialità vinicole siciliane

La Sicilia conserva un’antica tradizione vinicola e i vigneti etnei ebbero gran fortuna soprattutto nella prima metà del Settecento fino a diventare la prima produzione agricola della regione, supportata dal porto di Riposto, che spediva navi in tutto il Nordeuropa.
Si trattava però di vino da taglio, utilizzato per rinforzare i deboli vini settentrionali.
Tra i vini più pregiati della zona c’è l’Etna Rosso DOC che è ottenuto da uve Nerello Mascalese e Nerello Capuccino diffuse anche in altre zone della Sicilia. La vite è coltivata con il sistema classico siciliano “dell’alberello” e affonda le sue radici in un terreno vulcanico ricco di sostanze minerali.

Uva: Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio (raro)
Colore: Rosso rubino
Sapore: Secco, caldo, robusto, pieno, armonico
Gradazione: 12,5
Temperatura: 16°
Abbinamento: Antipasti di terra, salumi, insaccati, primi saporiti di carne, paste ripiene di carne, carni bianche saporite, carni ovine intense, formaggi a pasta media