Senza categoria > Le premiazioni dei Nastri d’Argento

Le premiazioni dei Nastri d’Argento

Paolo Virzì è il regista del miglior film 2008 ai Nastri d’Argento 2008 con “Tutta la vita davanti”. Con quattro premi “Caos Calmo” di Antonello Grimaldi è il film piĂą votato dai giornalisti cinematografici.
Toni Servillo, Margherita Buy, Sabrina Ferilli e Alessandro Gassman sono i migliori attori dell’anno.
I premi saranno consegnati sabato prossimo al Teatro Antico di Taormina e andranno in onda su Raiuno subito dopo la partita di calcio degli Europei.
Paolo Virzì ha firmato uno dei film piĂą belli della stagione, l’ironico e sofferente “Tutta la vita davanti”, affresco della vita in un call center ispirato al memoriale della giovane autrice sarda Milena Agus. Il film è uscito a marzo, troppo tardi per concorrere ai David, troppo presto per essere selezionato al Festival di Cannes ma è stato comunque considerato miglior film 2008 secondo i giornalisti cinematografici della giuria dei Nastri d’Argento 2008.
Due Nastri ciascuno a “Mio fratello è figlio unico” di Daniele Luchetti, “I Vicerè” di Roberto Faenza e “I demoni di San Pietroburgo” di Giuliano Montaldo.
Produttore dell’anno è Domenico Procacci, fresco reduce dal successo del suo Gomorra a Cannes, simbolo di una stagione comunque straordinaria per il cinema italiano.
Il Nastro dell’anno 2008 è andato a “Grande, Grosso e Verdone”, i premi internazionali a “Irina Palm” di Sam Garbaski e “Onora il padre e la madre” di Sidney Lumet. Infine Ivano Fossati si è aggiudicato il Nastro per la migliore canzone originale con “L’amore trasparente”, scritto per Caos Calmo.