Senza categoria > L’Orchestra a Plettro di Taormina apre l’Italia Classica

L’Orchestra a Plettro di Taormina apre l’Italia Classica

La stagione autunno-inverno dell’Orchestra a Plettro città di Taormina è iniziata con un concerto al Teatro Antico. Il complesso si è esibito sul palco del grande monumento, che ha ospitato i più famosi artisti internazionali, in occasione della serata d’onore del tour del Tag Heuer “Italia Classica” 2007 che ha richiamato a Taorminaha alcune centinaia di collezionisti di costosissime auto d’epoca.
Al concerto erano presenti proprietari di Ferrari, Maserati, Aston Martin, alcune delle quali sono appartenute all’attore Clint Eastwood ed al presidente argentino Juan Peron.
Il concerto è stato organizzato da Taormina Arte per presentare, in un contesto di particolare valore artistico, storico e mondano, una delle attrazioni culturali di Taormina. Sul podio il direttore Riccardo Buzzurro che ha guidato anche il tenore catanese Filippo Micale che ha presentato alcune arie del melodramma italiano e canzoni del repertorio napoletano.La performance dell’Orchestra a Plettro, tornata al Teatro Antico dopo quasi 5 anni, è stata apprezzata dagli ospiti di “Italia Classica” che hanno sottolineato i brani più famosi con calorosi applausi. In programma musiche di Lehar, Mascagni, Lavallée, Puccini ed alcuni arrangiamenti di Scimone e Calace. Per l’occasione, l’orchestra si è presentata con la seguente formazione: Giuseppe Parisi, Adriana Pino, Valentina Ragonese, Simona Brancato, Rosamaria Mendolia, Concetta Cundari, Dora Licciardello, Manuela Paglia, Maria Costa; Salvatore Lombardo, Letizia Barbera; Elisabetta Monaco, Giuseppina Russotti, David Barbera; Davide D’Amore, Marcantonio Privitera, Wiliam Barbera; Antonimo Lombardo.
A partire dai primi giorni di ottobre e sino all’Epifania 2008, l’Orchestra taorminese, sarà al centro dei programmi d’intrattenimento che Comune e Taormina Arte stanno predisponendo. Per l’orchestra sono previsti almeno 8 esibizioni che serviranno per arricchire la proposta che la città tradizionalmente presenta durante l’autunno le festività di Natale e Fine anno.