Senza categoria > Il 30 giugno l’Annunziata di Antonello a Taormina

Il 30 giugno l’Annunziata di Antonello a Taormina

Con una conferenza stampa sarà presentato, sabato 30 giugno, quello che, per Taormina, sicuramente può essere considerato l’evento culturale più importante del 2007: l’esposizione a Palazzo Corvaja dell’Annunziata di Antonello da Messina da 30 giugno a fine ottobre.
A presentare alla stampa la molto speciale iniziativa saranno il presidente dell’ARS, Gianfranco Miccichè, ed il sindaco di Taormina, Carmelantonio D’Agostino. Per l’occasione saranno a Taormina una gran parte della Giunta di Governo siciliano e una delegazione messinese al Parlamento regionale. La conferenza stampa si terrà nella mattinata, sempre a Palazzo Corvaja. “Nel pomeriggio –dice il sindaco- il portone dello storico Palazzo, sede del Primo Parlamento siciliano, sarà aperto al pubblico. Anche se con qualche giorno di ritardo, dovuto a motivi tecnici, l’evento sta, perciò, per partire e, certamente riuscirà a richiamare l’attenzione del grande pubblico che, nella località turistica più frequentata del sud Italia, avrà modo di ammirare l’opera di uno dei più grandi artisti siciliani”. “La presenza del presidente Miccichè per l’occasione –dice il vice sindaco, Eligio Giardina- sta a dimostrare il valore che la Regione ha assegnato ad un’operazione che sottolinea l’interessamento dell’assessore ai Beni Culturali, Lino Leanza, dell’onorevole Giovanni Ardizzone oltre che del Governo e del Parlamento siciliani. Spostare l’Annunziata a Taormina vuole dire confermare la valenza della nostra città come centro turistico e culturale”. “Per ospitare il prezioso quadro –aggiunge Salvo Cilona, assessore al Turismo- è stato necessario adattare una parte del Palazzo Corvaja per far fronte alle esigenze di natura tecnica che ci sono state indicate dall’assessorato regionale ai BBCC”. “I lavori –dice il responsabile del procedimento, l’architetto Giovanni Gullotta- hanno interessato soprattutto il salone del ‘400, conosciuto con questo nome perché ospitò, attorno al 1400, il primo Parlamento siciliano. Sono stati necessari lavori straordinari sul tetto e sull’ingresso del monumento che si apre su piazza S. Caterina”.
Saranno molto rigidi i sistemi di controllo durante la mostra. L’Annunziata ( una tavola di 45 per 34,5 centimetri realizzata nel 1475) sistemata in una speciale teca climatizzata, sarà guardata a vista, 24 ore su 24, dai vigilantes. Nel grande salone di Palazzo Corvaja, per ammirare il quadro, potranno accedere solo 30 persone alla volta. I gruppi di visitatori saranno organizzati nel vicino Palazzo dei Compressi dove, da giugno ad ottobre, funzionerà la biglietteria oltre che un punto per la distribuzione del materiale scientifico necessario per illustrare la vita e l’arte di Antonello da Messina (1430-1479). “Al Palacongressi, per tutta la durata della mostra, saranno montati dei pannelli didattici e saranno proiettati filmati. Il tutto per –dice D’Agostino- attuare una grande operazione culturale che avrà come una sorta di clou la visita a Palazzo Corvaja per ammirare il prezioso dipinto”. “E’ previsto anche –aggiunge l’assessore Cilona- un grande convegno su Antonello da Messina”.