Primo piano > La presenza ebraica nell’area jonica messinese

La presenza ebraica nell’area jonica messinese

La conoscenza delle antiche comunità ebraiche nel territorio della Val d’Agrò sarà l’argomento di una visita privata di studio che la Sede Comprensoriale ARCHEOCLUB AREA IONICA (ME) di Archeoclub d’Italia ha programmato per giovedì 7 Agosto 2014 con i più qualificati esperti di giudaismo siciliano.
L’autorevole delegazione sarĂ  guidata dal Rabbino Sefardita Ortodosso – Capo della “ComunitĂ  Ebraica di Sicilia” Prof. Stefano Di Mauro – Yitzhak Ben Avraham del “Centro Sefardico Siciliano”, affiliato alla “Federazione delle ComunitĂ  Ebraiche del Mediterraneo”, e vedrĂ  la presenza del Prof. Ignazio Vecchio, Docente presso l’UniversitĂ  di Catania e Segretario della “Federazione delle ComunitĂ  Ebraiche del Mediterraneo”, del Dott. Spagna Gabriele, Segretario della ComunitĂ  Ebraica di Siracusa, della Prof.ssa Cristina Tornali, Presidente dell’AIN Onlus – Associazione Italiana Neurodisabili che ospita gli Uffici di Rappresentanza Ebraica “U.R.E. Shalom” di Catania e di Giardini Naxos, del Prof. Umberto Garro, Direttore del giornale on line “Kolot News”, del Avv. Silvio Aliffi, Presidente dell’Associazione di Amicizia Sicilia-Malta e dall’Arch. Piero Arrigo, Storico ricercatore della Storia e Cultura Ebraica Siciliana.

L’incontro tecnico “LA PRESENZA EBRAICA NELL’AREA JONICA DELLA PROVINCIA DI MESSINA” si propone approfondire ulteriori aspetti sulla permanenza ed i riti delle comunità giudaiche anticamente esistite ed ufficialmente documentate nel territorio jonico (Taormina, Savoca, Casalvecchio Siculo e Limina). L’incontro vedrà la partecipazione dello storico dott. Santo Lombardo – Direttore del Museo di Savoca – autore di numerosi studi sul giudaismo nel territorio dell’antica “terra di Savoca” e della Val d’Agrò.

La visita di studio del centro storico di Savoca sarà inoltre l’occasione per valutare le ultime scoperte emerse nell’antico quartiere ebraico dell’abitato; a tal fine una particolare visita sarà fatta al Museo Etnoantropologico dove è in allestimento una nuova “Sezione Giudaica” e dove sarà analizzato il reperto in pietra rinvenuto riportante l’iscrizione intagliata della stella di David.

Con questa giornata di studi la Sede Comprensoriale ARCHEOCLUB AREA IONICA di Archeoclub d’Italia intende proseguire l’approfondimento sulla presenza nel territorio dell’antica terra Savoca di una Sinagoga che se confermata rappresenterebbe la seconda in Sicilia (l’unica esistente si trova a Siracusa) e darebbe a tutto il territorio jonico una rilevanza di carattere internazionale.

Gli studi sull’argomento sono iniziati nel 1997 con la scoperta di inediti documenti da parte di Santo Lombardo e le visite, organizzate dall’ARCHEOCLUB AREA IONICA, di importanti studiosi quali il prof. Nicolò Bucaria, esperto in giudaismo siciliano, nonché componente dell’allora Commissione per la protezione del patrimonio ebraico in Sicilia, e gli esperti del settore padre Benedetto Rocco e la prof.ssa Luisa Scadagliato.
La scoperta dell’importante reperto in pietra ritrovato lo scorso mese con l’intaglio della Stella di David potrebbe rappresentare l’ultimo importante tassello volto a confermare definitivamente il luogo dove sorgeva l’antica Sinagoga di Savoca.