Primo piano > “Triathlon Sprint Internazionale” ad Avola

“Triathlon Sprint Internazionale” ad Avola

Il 18 maggio ad Avola (Sr), si è disputato il Triathlon Sprint Internazionale, inserito in un neocircuito fortemente voluto dalla Federazione Mediterranea di Triathlon che raccoglie le federazioni dei paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, denominato Triathlon1. Circuito che vede la luce in forma sperimentale in questo 2014 con 2 appuntamenti: Avola in Italia (18 maggio) e Loutraki in Grecia (18 ottobre). L’obiettivo, ovviamente, è di arrivare a creare già dal 2015 un circuito composto di svariati appuntamenti nell’arco dell’anno, appuntamenti che dovrebbero poi culminare nei Campionati Mediterranei di Triathlon.
Sotto una pioggia leggera ma costante gli atleti hanno dato vita ad una gara molto dura ed impegnativa, a cominciare dalla interminabile frazione di nuoto per poi passare alla frazione di bici in cui si sono segnalate moltissime cadute dovute ad un asfalto molto viscido e che hanno compromesso il risultato finale di molti atleti.
Bene gli atleti della Polisportiva Odysseus che, reduci dalle ottime prestazione del TrapaniMan (tra le prime società siciliane), nonostante le rovinose cadute ed una forma ancora non eccezionale hanno dato prova di grande tenuta psicologica.
La polisportiva Odysseus, prima società a portare il triathlon a Messina sia come attività che come organizzazione di eventi, già al terzo anno, risulta essere tra le prime in Sicilia.
Risultati: Tra le donne della Odysseus, Bonanno Caterina (10° e 2a categoria S4), campionessa siciliana in carica, nonostante le cadute e gli stop a causa di crampi ha chiuso al 10° posto con il tempo 1:39:31. A seguire Marsala Concetta (13° e 3a categoria S4) con il tempo 1:46:26.
Per i maschietti da registrare l’ottima prova di Ettore Tripodi (18°) diciottesimo assoluto e primo della Odysseus e dei Messinesi con il tempo di 1:19:06. A seguire Francesco Misiti (38°) e Paolo Pelllegrino (39°) giunti insieme al traguardo con il tempo di 1:25:00 ed a seguire Scipilliti Giuseppe (45°) e Rinaldi Sergio (46°) con il tempo di 1:25:27. Il capitano Barbiglia Giovanni (61°) fortemente penalizzato dalla frazione di nuoto e dalle numerose cadute ha chiuso la gara con il tempo 1:30:10. Chiude il gruppo maschile Odysseus Orlando giancarlo (84°) con il tempo di 1:38:52.
Da registrare anche i risultati degli atleti messinesi del Cus Unime: Donne, Silvia Raffaele (12° e 2a categoria M3) 1:41:30. Uomini, Gatto Letterio (71°) 1:32:06, Edoardo Salgato (83°) 1:38:00, Princi Gianluca (85°) 1:39:10, Culici Amato Giovanni (90°) 1:43:21, Blandino Alfredo (91°) 1:44:43, Micali Massimiliano (92°) 1:46:58.