Primo piano > 7° Raduno di Auto d’Epoca

7° Raduno di Auto d’Epoca

Cinquanta tra auto d’epoca e 500, si sono radunate ieri a Rocchenere (ME) per il 7° Raduno organizzato dal Club Pantera Rosa. L’appuntamento è stato fissato nella Piazza di Via dei Mille in Rocchenere, che per l’occasione è stato occupato in ogni suo spazio dai partecipanti, che prima del via, hanno consumato una ricca colazione.

Starter alle ore 09,30 in punto.
A partire con il n. 1, la Giardinetta guidata dalla Signora Spadaro Dutturi Santa, conducente del luogo, a seguire a distanza di un minuto l’una dall’altra tutte le altre.
Nella piazza Lauda di Rocchenere, i concorrenti sono stati impegnati nel 1° gioco di abilità: “La piramide di latta”, successivamente le auto si sono trasferite nell’area artigianale di Roccalumera dove sono state impegnate in una gara di regolarità.
Poi, tutti sul lungomare attraversando Roccalumera, Nizza di Sicilia fino ad Alì Terme in un susseguirsi di giochi di abilità “Magico bicchiere e la tana del topo” ed un controlli a timbro.
Ancora una prova di regolarità e su per la Valle del Dinarini di cui quest’anno ha preso nome il trofeo.
Infine, un controllo a timbro a Pagliara e l’ultimo gioco a Mandanici “L’aspirapolvere”.
A Mandanici i partecipanti hanno gustato un ttimo cocktail di benvenuto e in gran parata si sono trasferiti qualche chilometro più sotto al Sacro Monastero Greco-Ortodosso dell’Annunciazione della SS Madre di Dio.
Qui gran buffet con prodotti tipici locali dagli antipasti misti ai maccheroni alla norma, dalla porchetta alle torte e pasticcini.
Tra una portata e l’altra si sono svolti i giochi che hanno assegnato i trofei di categoria, “Febbre da cavallo” e “Lattine e spaghetti”
Il Club Pantera Rosa orgoglioso del successo di questa edizione ha dato l’appuntamento agli ospiti per il prossimo anno, ha fatto gli onori di casa il sindaco di Mandanici Armando Carpo, hanno partecipato i Sindaci di Pagliara e Limina, i saluti finali sono stati dati dal Presidente Giuseppe Garufi, che ha commentato l’evento dando ampio risalto alla manifestazione giunta alla settima edizione, la continuità è stata premiata sia dal punto di vista organizzativo che dai partecipanti, ancora una volta si è puntato sulle bellezze della nostra riviera e sui nostri prodotti tipici.