Musica > LP torna al comando della classifica airplay

LP torna al comando della classifica airplay

“Lost on you” di LP ritorna al comando della classifica airplay. Il singolo guadagna tre posizioni e precede “G come Giungla” di Ligabue (stabile in seconda posizione) e “La risposta” di Samuel (terzo, -2). Quarto e quinto posto per “L’estate di John Wayne” di Raphael Gualazzi (+1) e “Unici” di Nek (+1). Completano la Top 10 “Libre” di Alvaro Soler (sesto, -3), “Bruciare per te” di Elisa (settima, -2), “Treat You Better” di Shawn Mendes (ottavo, +3), “I Can’t Stop Thinking About You” di Sting (nono, +3) e “We Don’t Talk Anymore” di Charlie Puth (decimo, -3). La più alta nuova entrata della settimana è “24k Magic” di Bruno Mars: posizione 15.

La classifica airplay italiana è guidata da “G come Giungla” di Ligabue (+1), seguito da “La risposta” di Samuel (-1) e da “L’estate di John Wayne” di Raphael Gualazzi (stabile al terzo posto). Stabili al quarto, quinto e sesto posto “Unici” di Nek, “Bruciare per te” di Elisa e “Oronero” di Giorgia. Completano la Top 10 “Voci” di Zucchero (settimo, +1), “Sul ciglio senza far rumore” di Alessandra Amoroso (ottava, +3), “Tra di noi” dei Tiromancino (stabile al nono posto) e “Used to you / Potrei abituarmi” di Annalisa (decima, -3).

Dj Snake si conferma leader della classifica airplay dance. Secondo e terzo posto per “Cold Water” di Major Lazer (secondo, +1) e “This Girl” di Kungs (terzo, -1).

Elisa con “Bruciare per te” guida anche questa settimana la classifica airplay tv. Samuel con “La risposta” guadagna sei posizioni e conquista il secondo posto. Ultimo gradino del podio per “Libre” di Alvaro Soler (-1).

Nessuna novità nella Top 3 della classifica airplay radio indipendenti: “Lost on you” di LP (prima), “L’estate di John Wayne” di Raphael Gualazzi (secondo) e “Bruciare per te” di Elisa (terza).

Anche questa settimana Elisa con “Bruciare per te” è al primo posto della classifica tv indipendenti. Al secondo posto sale “Lost on you” di LP (+1), seguita da “L’estate di John Wayne” di Raphael Gualazzi (terzo, -1).