Musica > Nas – It Ain’t Hard to Tell (Radio Date: 13-04-2014)

Nas – It Ain’t Hard to Tell (Radio Date: 13-04-2014)

Legacy Recordings e Sony Music Italy annunciano la pubblicazione, in versione Deluxe, di Illmatic, disponibile dal 15 Aprile.
Questa collezione esclusiva, pubblicata in occasione del suo ventesimo anniversario, sarà intitolata Illmatic XX e include remix rari, demo inediti e tracce in freestyle.
“It Ain’t Hard To Tell (Stink Mix)” è già disponibile in streaming su RapGenius.com.
Nas ha inoltre annunciato il tour negli U.S.A. in cui, per celebrare la pubblicazione, si esibirà in tutti i brani di Illmatic, dal primo all’ultimo. Il tour inizierà la prossima primavera con performance d’eccezione al John F. Kennedy Center for the Performing Arts e al Coachella Valley Music & Arts Festival. Maggiori dettagli del tour saranno forniti nelle prossime settimane.

“With Illmatic, I didn’t think about it. I just did it. I believe everybody has good instincts. Now I’m a man from that past and I’m supremely grateful. There’s a Nigerian proverb ‘What is past is prologue’. I’m here today because of Illmatic.” – Nas

Tracklisting:
Disc 1: Remastered original album
1. The Genesis
2. N.Y. State Of Mind
3. Life’s A Bitch
4. The World Is Yours
5. Halftime
6. Memory Lane (Sittin’ In Da Park)
7. One Love
8. One Time 4 Your Mind
9. Represent
10. It Ain’t Hard To Tell

Disc 2: Demos, Remixes & Live Radio
1. I’m A Villain (previously unreleased)
2. The Stretch Armstrong and Bobbito Show on WKCR October 28, 1993 (previously unreleased freestyle)
3. Halftime (Butcher Remix)
4. It Ain’t Hard To Tell (Remix)(promo single)
5. One Love (LG Main Mix)
6. Life’s A Bitch (Arsenal Mix)(promo single)
7. One Love (One L Main Mix)
8. The World Is Yours (Tip Mix)
9. It Ain’t Hard To Tell (The Stink Mix)(UK single)
10. It Ain’t Hard To Tell (The Laidback Remix)(UK single)

In conconcomitanza con l’uscita, nel 2014 verrà pubblicato Time Is Illmatic, il documentario che riprende l’album. La pellicola d’esordio dei filmmaker One9 (regista/produttore) e Erik Parker (sceneggiatore/produttore), ci porta dietro le quinte di Illmatic; mostrandoci lo spaccato sociale da cui prese forma l’album e riscoprendo l’eredità musicale che Nas ha ricevuto dal padre, il blasonato musicista jazz Olu Dara, originario del Mississippi. Time Is Illmatic è co-finanziato da Just Films, della Ford Foundation, e da Tribeca All Access. Maggiori informazioni sul film saranno fornite nei prossimi mesi. Per ulteriori dettagli si rimanda al sito www.TimeIsIllmatic.com.

Con l’uscita di Illmatic, Nas si è affermato come icona del panorama hip hop in brevissimo tempo, diventando uno degli artisti più interessanti della scena musicale contemporanea. L’album è stato acclamato dalla critica, che l’ha definito una tra le opere hip hop più influenti di tutti i tempi. Illmatic ha contribuito alla resurrezione della scena rap di New York City e ha immancabilmente raggiunto i vertici di molte classifiche come miglior album. Questa collezione rimane ad oggi uno tra gli album più acclamati e influenti della storia. Rolling Stone l’ha proclamato “a portrait of an artist as a hood, loner, tortured soul, juvenile delinquent, and fledgling social critic… [the album] still stands as one of rap’s crowning achievements.” NPR Music ha definito la collection “[a] masterwork of story-telling, lyricism and beat-making,” mentre all’epoca dell’uscita dell’album, The Village Voice ha definito Nas “one of the most important writers of the 20th century.”

Nas proviene dal quartiere Queensbridge di Long Island City, che ha dato i natali a svariati artisti rap a partire dagli anni ’80. Figlio del trombettista jazz Olu Dara, Nas ha venduto più di 20 milioni di copie nell’arco della sua carriera leggendaria, che l’ha visto portare la cultura hip-hop in tutto il mondo. Dall’uscita di Illmatic, ha pubblicato 9 album come solista e 3 compilation, tutti doppio disco di platino, disco di platino e disco d’oro. La sua ultima pubblicazione risale al 2012 con Life Is Good, che ha debuttato al #1 della classifica Billboard Top 200, aggiudicandosi il sesto album al #1 prodotto da Nas durante la sua carriera. La collection si è altresì aggiudicata 4 nomination ai GRAMMY Awards portando i riconoscimenti della Recording Academy nei confronti dell’icona del rap a 13 in totale.