Musica > Too Late For Love, il primo singolo estratto dal nuovo album dei Matt Bianco

Too Late For Love, il primo singolo estratto dal nuovo album dei Matt Bianco

Hideaway è un luogo in cui rifugiarsi dalle pressioni della vita quotidiana, sia fisicamente che mentalmente.
Un momento da prendersi, per rilassarsi e ricaricarsi.
” (Matt Bianco 2013)
… nulla descrive meglio l’album.

Sempre offrendo un altissimo livello musicale, con un’estesa line up che include una prestigiosa sezione di ottoni e vocalist d’eccezione, l’album raccoglie dodici nuove splendide canzoni.

Hideaway è un album senza trucchi, arrangiato con straordinaria sapienza.

Registrato nell’home studio della band e mixato dal leggendario produttore Dave Bascome (Depeche Mode, Peter Gabriel, Bruce Springsteen, Tears For Fears, Placebo), nell’album ha una particolare importanza l’ordine dei brani. Hideaway scorre dinamico passando dai brani piùup-tempo come ‘Falling’ a quelli più chill out e alla ballate come ‘Too Late For Love’.

Oltre alla profonda abilità musicale e all’incredibile istinto per le melodie pop, c’è una cosa che accumuna tutte le canzoni dell’album: ti faranno tutte ballare, ti faranno tutte sprofondare nel ritmo e ti permetteranno di dimenticare la vita di tutti i giorni.

‘Get Out Of Your Lazy’ e ‘Half A Minute’ sono solo due dei molti successi che hanno trasformato i Matt Bianco in una delle più grandi band europee dei primi anni 80. Il loro primo album “Whose Side Are You On?”, con l’allora sconosciuta cantante polacca Basia Trzetrzelewska, ha fatto dei Matt Bianco delle vere star e l’album è stato disco di platino in molti paesi in tutto il mondo. La miscela di ska, jazz e soul con l’emozionanti e sofisticate armonie vocali di Basia, era qualcosa di realmente originale nel 1983.

Dopo il primo album, Mark Reilly ha iniziato a collaborare con l’ex tastierista degli Wham Mark Fisher, allargando la varietà della loro musica alla bossa nova, alla salsa e al pop anni ’60 e contribuendo alla creazione di un suono più contemporaneo. Senza aver firmato per un’etichetta, gli album “Another Time Another Place”, “Gran Via”, “World-Go-Round”, “A / Collection”, “Rico” e “Echoes” li hanno portati ad un enorme successo.

A vent’anni di distanza, nel 2003, Basia e Danny White, della line-up originale, si uniscono a Mark Reilly per riformare gli originali Matt Bianco, e nel 2004 pubblicano l’album “Mood’s Matt”. Basia e Danny lasciato nuovamente i Matt Bianco dopo quest’album.

Nel 2009, Mark Reilly e Mark Fisher uniscono nuovamente le forze e pubblicano l’album “HiFi Bossanova” – il loro primo album in studio insieme in 7 anni. Nell’estate del 2010 continuano ad esibirsi in concerti e festival jazz di tutto il mondo per sostenere l’uscita del Greatest Hits “Sunshine Days – The Official Greatest Hits”.

Dagli anni ’80, insieme agli Incognito e ai The Brand New Heavies, i Matt Bianco sono il miglior esempio di fusione tra influenze pop e black music della musica britannica.

www.mattbianco.com