Musica > Simone Cristicchi firma la Colonna Sonora di Cose dell’altro mondo Il film con Abatantuono,…

Simone Cristicchi firma la Colonna Sonora di Cose dell’altro mondo Il film con Abatantuono, Mastandrea, Lodovini per la regia di Francesco Patierno nelle sale dal 3 settembre.

Mettiamo che un Simone Cristicchi totalmente inedito, nella sua già policroma e talentuosa carriera, si confronti con il mondo cinematografico e componga e realizzi oltre al brano “Cose dell’Altro Mondo”, l’intera Colonna Sonora per il film omonimo del regista Francesco Patierno, con protagonisti Diego Abatantuono, Valerio Mastandrea e Valentina Lodovini.

Il risultato è un film con un linguaggio politicamente scorretto del protagonista (Diego Abatantuono) sorretto da un’ironia in luogo della drammaticità con medesimi elementi e temi che ritroviamo, a dosi feroci e nemmeno troppo irreali, anche nel testo della canzone omonima appositamente scritta ed interpretata da Simone Cristicchi.

“E’ un film” afferma Cristicchi “che andrebbe proiettato nelle scuole per l’alto valore pedagogico e per informare e formare i giovanissimi ad un’idea di tolleranza, altrimenti, come riporto nel testo del brano – Cose dell’altro mondo – potrebbero attenderci inattese reazioni di intolleranza come bimbi che abbattono una moschea mentre noi attaccati ad un cellulare ci inviamo messaggi d’amore scegliendo i mobili all’Ikea”.

E’ proprio nella mancata comunicazione generazionale o meglio nella mancata condivisione di ideali e tolleranza umana in generale che si sviluppa il testo del brano di Cristicchi. Quel pazzo che oggi urla per la strada che “si avvicina la fine del mondo” è in realtà un pazzo che verrà considerato tale anche fra 10 o 30 anni proprio perché l’indifferenza, allo stato reale delle cose, non fa altro che generare nuovi pazzi coscienti da non ascoltare.

L’intera colonna sonora è prodotta da Warner Chappell Music Italiana e Dueffel Music.

Ad accompagnare l’inedito anche il videoclip di “Cose dell’altro mondo” dove un Cristicchi in primo piano insistito cerca di leggere negli occhi dell’interlocutore l’incredulità cosciente o il cinismo incosciente.

Dopo un tour che l’ha visto protagonista per tutta l’estate 2011 con il live del suo Grand Hotel Cristicchi e con eventi con il Coro dei Minatori di Santa Fiora, si sta preparando nella prossima stagione ad un tour teatrale con il monologo “Li Romani in Russia” tratto dall’omonimo poema in versi di Elia Marcelli, sulla spedizione e ritirata di Russia delle truppe italiane nel ’41/’43. In preparazione anche il prossimo album di Cristicchi che conterrà anche il brano “Cose dell’altro mondo”.

Con questa nuova esperienza, si ha un’ennesima dimostrazione di poliedricità del cantautore che si cala da attore a cantautore ad autore di colonne sonore gestendo e sviluppando tematiche sempre attuali con rara sensibilità.
Il film presentato al Festival di Venezia 2011 e prodotto da Valsania & Poccioni per Rodeo Drive e Medusa Film sarà nelle sale dal 3 settembre.

http://trovacinema.repubblica.it/multimedia/venezia/cristicchi-canta-quotcose-dellaltro-mondoquot/30351940/1/1?speciale=venezia2011

http://www.medusa.it/film/59/cose-dellaltro-mondo.shtml

http://www.simonecristicchi.it/