Musica > Dazel – All We Ever Learned From Love (Radio Date: 20 Maggio 2011)

Dazel – All We Ever Learned From Love (Radio Date: 20 Maggio 2011)

Dazel, pseudonimo di Davide Gelosa è un cantante, musicista e autore italiano. Nasce negli anni ’70 nei pressi di Monza e subisce l’influenza dei suoi fratelli maggiori che lo espongono a lungo all’ascolto del meglio della musica internazionale di quegli anni. Ciò ha determinato in Dazel la scelta odierna di esprimersi musicalmente in lingua inglese. Cresciuto tra la bassa Brianza e l’appennino piacentino, suona e canta dalla prima adolescenza e vanta un bagaglio di esperienza live notevole e variegato. Attualmente vive immerso nel verde dell’alta Brianza, dove ha composto e registrato in larga parte questa sua prima release discografica.

In questo lavoro Dazel osserva l’amore come sentimento vissuto nella quotidianità e lo racconta nel suo aspetto più importante e sfuggente: la comunicazione. I temi dominanti dell’amore e della comunicazione sono visti principalmente in un contesto di coppia anche se non mancano episodi in cui questi si estendono a comprendere la famiglia, la società e lo spirituale (“Good For Me”, “Not Alone”). Il brano che dà nome all’album (nonché l’ultimo composto in ordine di tempo della collezione) rappresenta la summa di tutto ciò, raccontando il rammarico successivo a un forte litigio e la presa di coscienza dell’importanza del proprio nucleo affettivo; il titolo è infatti traducibile come “Più che una canzone d’amore”, in quanto il rapporto amoroso rappresenta la vera occasione per ognuno di noi di comprendersi a fondo e migliorarsi, in antitesi ai modelli dominanti che tendono a banalizzarne il significato. In aggiunta alle composizioni originali (sette brani in lingua inglese) sono presenti nel CD anche due cover: “Heroes” di David Bowie e “All I Want Is You” degli U2, alcuni tra gli artisti favoriti di Dazel.

Il risultato piacevolmente eterogeneo è un rock acustico d’autore con venature melodiche, in cui il primo singolo “All We Ever Learned From Love” è una sorta di inno raccontato musicalmente mediante l’uso di strumenti tipici della tradizione americana. La chitarra acustica è comunque la protagonista principale, naturalmente insieme alla voce, di tutto il lavoro e la performance musicale si è sempre basata su questi due elementi anche in fase di produzione oltre che di composizione. “More Than A Love Song” nel suo intero è un album ispirato alla semplicità e al contatto con la natura in un contesto sonoro e compositivo venato di anni ’70, rivisto in una inequivocabile veste moderna: nessuna nostalgia dei “bei tempi andati” insomma, ma un vivere il presente e guardare al futuro senza scordare quanto di buono ci ha dato il passato. Troviamo perciò brani sviluppati attorno ad una forma pop seppur profondamente cantautorali, concisi e fruibili, moderni nella forma e spavaldamente classici nei contenuti. Viene da qui naturale la scelta produttiva di evitare le sonorità elettroniche e abbondare invece nell’uso delle chitarre, soprattutto acustiche, e di strumenti di diversa natura, ma inequivocabilmente suonati; lo stesso principio che porta alla scelta controcorrente di affidarsi spesso al flow ritmico naturale di Dazel e dei musicisti (in contrasto con il glacialmente perfetto click) e all’utilizzo di performance live attorno alle quali costruire i brani.

Per queste ragioni le location di registrazione sono state molte e le più disparate, nel tentativo di catturare quanto di più vero ci fosse nelle “corde” dell’artista e della sua chitarra.