Musica > Martino Corti – Da Venerdì 5 Novembre in Radio “Il Capitano Feat. Nomadi”

Martino Corti – Da Venerdì 5 Novembre in Radio “Il Capitano Feat. Nomadi”

DOPO UN’ESTATE PASSATA FIANCO A FIANCO, I NOMADI HANNO DECISO DI SALUTARE MARTINO SUONANDO E CANTANDO UN PEZZO MOLTO SIGNIFICATIVO DELL’ALBUM “STARE QUI”

Da venerdì 5 novembre sarà in rotazione radiofonica “II capitano feat. Nomadi” secondo singolo estratto dall’album “Stare qui” uscito lo scorso 7 maggio.

Martino Corti nasce a Milano il 4 giugno del 1983. Si laurea presso il DAMS di Bologna dopo aver conseguito il diploma scientifico. Durante il primo anno di Università conosce Mara Maionchi e Alberto Salerno e, dopo qualche mese, capisce che quello che avrebbe voluto fare nella vita sarebbe stato vivere di musica. Inizia a lavorare con i suoi produttori, appassionandosi sempre di più al progetto e credendoci fermamente fin dal primo momento. Con l’aiuto di Mara e Alberto e collaborando con autori professionisti di grande livello, il progetto ha preso forma e si è concretizzato nel primo album, che ha preso vita grazie anche a Sandro Mussida, che è riuscito a capire e a mettere in musica ciò che Martino aveva dentro. Lontanissimo nel modo di cantare dai suoi miti Ray Charles e Aretha Franklin, ascolta tutti i generi musicali, attento soprattutto ad imparare il più possibile da grandissimi quali Cat Stevens, Leonard Cohen, Damien Rice, Tom Waits, Ray Lamontagne e molti altri.
Prima ancora che uscisse il primo singolo, i “Nomadi” dopo aver ascoltato il progetto decidono di far aprire a Martino tutte le loro date partendo dal mitico “Tributo ad Augusto” a Novellara, fino al 18 settembre, a Pieve di Ledro. Insieme hanno girato l’Italia e a conclusione di questa esperienza fantastica i “Nomadi” hanno deciso di salutare Martino Corti suonando con lui il pezzo “Il capitano”, che Martino descrive così: “Liberi pensieri di un uomo rassegnato, disperato. Il capitano rappresenta l’autorità, colui che ci guida. Sono frasi spesso molto pesanti che vengono in mente nei momenti in cui vediamo tutto nero. Il testo racchiude una parte ironica: nell’inciso infatti questa persona si chiede come fare senza sole né amore e soprattutto come fare senza di lei… questo week end! Questo passaggio per sottolineare come spesso siamo noi a vivere male e a trasformare episodi superficiali della vita in sofferenza ed emozioni che in fin dei conti svaniscono in poco tempo. Ciò che conta davvero è più in profondità.”
L’album ha un sapore di suoni d’oltreoceano, i testi ritornano ad avere lo stesso valore della musica, nascono da una profonda introspezione dell’artista senza mai però essere pesanti, raccontati da una voce incisiva e “metallica”.

www.martinocorti.it – www.nonholeta.it – www.nomadi.it

Camilla Salerno
Giulia Salerno