Good News > I siti Unesco siciliani fanno rete

I siti Unesco siciliani fanno rete

I responsabili dei siti Unesco siciliani sono pronti a firmare una dichiarazione programmatica comune per creare una rete con livelli essenziali di governance. Il messaggio è stato lanciato nel corso del convegno che si è svolto nei giorni scorsi a Villa Zito a cui era presente anche l’assessore regionale ai Beni culturali Vittorio Sgarbi. “Il vero sito Unesco – ha spiegato – dovrebbe essere tutta la Sicilia. Il problema qui e in generale nel meridione è la comunicazione. Nutro una profonda antipatia per l’Unesco. Però ho potuto verificare la sua importanza nell’area Langhe-Roero dove si è quadruplicato il movimento turistico. E’ quindi importante essere tra i siti Unesco per il ritorno in termini turistici che questo riconoscimento può portare”. Quindi Sgarbi ha annunciato interventi alla Villa del Casale. “Il sito – ha detto – soffre di due condizioni negative: l’assenza di manutenzione e i lavori di restauro non finiti. Ne manca circa il 20%. Grazie ai fondi Por ho trovato 9 milioni di euro già pronti: sarà la mia priorità assoluta”.