Good News > Parte dall’Etna il nuovo progetto di marketing territoriale della Sicilia

Parte dall’Etna il nuovo progetto di marketing territoriale della Sicilia

Nonostante gli utenti di TripAdvisor abbino eletto l’Etna tra le località più apprezzate dai visitatori in Italia, “il Vulcano e il suo territorio non producono ancora ricchezza e reddito stabile”. È l’analisi di Roberto Rizzo, commissario ad acta Camera di Commercio di Catania.

“L’ Etna non è ancora un brand né una destinazione turistica vera e propria. Ecco perché Il marketing territoriale è essenziale in questi casi e lo dimostrano altre regioni italiane, come quelle abbracciate dalle Dolomiti”, aggiunge Alfio Pagliaro, segretario generale Cciaa Catania.

“Il passo decisivo sarà quello di creare una strategia condivisa e stabile nel tempo per ‘posizionare’ il nostro Vulcano e le sue terre – proseguono Rizzo e Pagliaro- Solo così riusciremo a fare un salto di qualità reale. La Camera ospiterà un confronto aperto alla città e un’analisi redatta da due studiosi, e chiederà alle istituzioni che interverranno di fare concretamente la loro parte”.

Di ‘Brand Etna e promozione del territorio’ si parla oggi, durante l’evento organizzato dalla Cciaa di Catania in programma al Salone camerale nell’edificio di Piazza della Borsa alla presenza del commissario Rizzo; del sindaco di Catani, Enzo Bianco; Mariella Lo Bello, assessore regionale alle Attività produttive; Antonello Cracolici, assessore regionale all’Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca mediterranea; Anthony Barbagallo, assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo; Giuseppe Castiglione, sottosegretario alle Politiche alimentari e Forestali. Presente anche Alfio Pagliaro, segretario generale della Camera di Commercio di Catania.