Good News > Ferragosto in Sicilia: dalla Vara di Messina alla Sagra dell’arancino di Rosolini

Ferragosto in Sicilia: dalla Vara di Messina alla Sagra dell’arancino di Rosolini

Ferragosto e Sicilia: un binomio indissolubile! Non solo mare e spiaggia ma anche eventi imperdibili per rendere piĂą divertente la vacanza.

ll giorno di Ferragosto è speciale per la cittĂ  di Messina. Nel pomeriggio del 15 agosto accorrono migliaia di persone per assistere e percorrere insieme alla Madonna Assunta le arterie principali della cittĂ . Una processione commovente che vede la partecipazione di oltre 2000 “tiratori”, che a piedi scalzi trascinano la macchina votiva. La Vara è alta circa 13.50 metri e ha origini molto antiche. La prima macchina è stata costruita nel 1535 in occasione della visita alla cittĂ  da parte dell’Imperatore Carlo V. Originariamente, i puttini rappresentati nella Vara erano inscenati da bambini che giravano nella ruota, in seguito si è preferito sostituirli con angeli in cartapesta. Un’emozione per i numerosi fedeli, alcuni dei quali ne attendono il passaggio che a partire da Piazza Castronovo si muove sino a Piazza Duomo, dove terminano i festeggiamenti. Infine, allo scoccare della mezzanotte, la cittĂ  si riunisce nei punti piĂą alti per assistere ai fuochi pirotecnici che salutano il ferragosto.

In provincia di Catania, è imperdibile l’appuntamento con la grande festa medievale di Motta Sant’Anastasia che trasformerà il borgo in un grande palcoscenico animato da cavalieri, dame, armigeri, sbandieratori e cantastorie. Ai piedi del Castello Normanno, oltre ad assistere a spettacoli e musica, potrete assaggiare i gustosi piatti arabo-andalusi, da innaffiare con un calice di vino speziato (l’Hyppocrassum).

L’Etna vi farà “vedere” le stelle. A Ragalna, fino al 16 agosto, appuntamento con la kermesse che unisce alla spiritualità l’amore per l’astronomia. In programma concerti gratuiti, appuntamenti enogastronomici e ovviamente l’osservazione del cielo sotto la guida esperta dei ricercatori dell’ateneo catanese.

In provincia di Palermo, invece, l’appuntamento è con “CultFest 2015″, la rassegna culturale che fino al 16 agosto invaderà Terrasini di musica d’autore e tributi a grandi artisti del passato, da abbinare ad artigianato e una ricca offerta enogastronomica. Nella suggestiva cornice del Parco naturale delle Madonie, invece, è atteso il grande Raduno Mediterraneo del Folklore Internazionale di Petralia Sottana, la kermesse che chiama a raduno gruppi folcloristici provenienti sia dall’Italia che da diverse paesi del mondo.

Per immergervi nei sapori siciliani, dirigetevi nel Siracusano e scegliete come meta il borgo medievale di Rosolini, animato dalla Sagra dell’Arancino, oppure Avola, dove è in programma la Sagra del Pescespada.