Good News > TAORMINA FILMFEST – Ancora poche ore per votare la migliore web series. In gara Vegan Chronicles,…

TAORMINA FILMFEST – Ancora poche ore per votare la migliore web series. In gara Vegan Chronicles, Saturday Night Fathers e I Soldi Spicci

Ancora poche ore per scegliere la vincitrice tra le 3 web series finaliste del Taormina FilmFest. L’iniziativa nata dalla collaborazione del Festival taorminese con Vogue ha coinvolge i lettori della rivista che avranno tempo fino alle 18 di oggi per votare (www.vogue.it).

Vegan Chronicles
Una webserie sulla scelta vegana nata da un crowdfunding. Claudio Colica e Andrea Morabito che già erano al centro del progetto webseriale Stone Face hanno deciso di mettere in piedi qualcosa di diverso sia produttivamente che a livello di contenuti. Dopo una lunga campagna i cui trailer hanno costituito la forza principale, assieme ad una produzione tradizionale sono riusciti a confezionare la loro serie intorno al mondo Veg.

Saturday Night Fathers
10 episodi di 4 minuti l’uno per raccontare l’epopea dei papà in attesa che i figli, non ancora patentati, escano dei locali. Uno spaccato reale e comico di per sé affidato alla recitazione di Andrea Santonastaso e Alessandro Procoli (moderni Estragone e Vladimiro in perenne attesa di due Godot festaioli), con i testi di Alberto Di Risio, dello stesso Santonastato e la regia di Nicolò Falsetti. La serie, co-prodotta Bananas e Blue Hive Roma, l’agenzia del gruppo WPP dedicata alla comunicazione del cliente Ford Italia, è tutta girata all’interno di una Ford Kuga.

iSoldiSpicci
Claudio Casisa e Annandrea Vitano non sono fratelli nè fidanzati nonostante interpretino queste parti rispettivamente in televisione (Colorado) e online sul loro canale YouTube nato un anno fa. ISoldiSpicci si formano a teatro, nei laboratori e poi danno via a un sodalizio artistico nato nel 2012. Il successo arriva passo dopo passo con una crescita che parte dagli spettacoli comici e dalle trasmissioni radiofoniche locali fino ad arrivare al laboratorio di Zelig e infine a Colorado nel 2014. Divisi tra televisione, teatro e rete contano ancora di diventare attori seri.