Good News > TAORMINA FILMFEST – Oggi per “Italiana” Marco Tardelli, Elisa Santoni, Gianfranco Vissani, David…

TAORMINA FILMFEST – Oggi per “Italiana” Marco Tardelli, Elisa Santoni, Gianfranco Vissani, David Bogi

Il Taormina FilmFest ha dedicato questa mattina un evento speciale alla scuola di cinema per eccellenza, il Centro Sperimentale di Cinematografia. In occasione degli 80 anni del CSC si è deciso di portare sul grande schermo il talento di grandi registi del nostro cinema già dai loro primi lavori, proiettando i cortometraggi d’esordio di Francesca Archibugi con “La guerra appena finita” (1983), Salvatore Mereu con “Prima della fucilazione” (1997), Gabriele Muccino con “Cronaca fedele di un amore a lieto fine” (1991), Francesco Munzi con “Tre del mattino” (1995-1997), Costanza Quatriglio con “Il giorno che ho ucciso il mio amico soldato” (1999), e il laboratorio di Paolo Virzì “Provino di ammissione”. Il Campus “Italiana” è dedicato alla presentazione dell’omonima rivista che a Taormina presenta un numero speciale alla presenza di alcune delle eccellenze italiane: Elisa Santoni, pluricampionessa mondiale di ginnastica ritmica, una delle atlete italiane più titolate in assoluto; Marco Tardelli, cinque volte campione d’Italia con la Juventus e campione del mondo con la Nazionale Italiana nel 1982. Oltre alle due icone dello sport sarà presente lo chef Gianfranco Vissani e il manager della Tv David Bogi.

Lotta per la vita è il comune denominatore dei due i film in Concorso Internazionale: “Krisha” (Usa, 2015) di Trey Edward Shults, tratto dal pluripremiato cortometraggio ononimo, racconta il ritorno alla famiglia che ha abbandonato a seguito di una prolungata battaglia con la dipendenza, di Krisha. Ma quello che inizialmente sembra una testimonianza commovente per la capacità della famiglia di perdonare, presto diventa una spirale di vecchie ferite e rancori che ancora bruciano. La proiezione sarà preceduta da: WorldWildWeb – Saturday Night Fathers – “Rimedi per un lungo inverno” di Niccolò Falsetti. Un’ulteriore conferma che negli ultimi anni il cinema sudamericano stia proponendo alcuni dei migliori autori del panorama cinematografico internazionale odierno, è il film presentato stasera “Ausência / Absence” (Brasile, Cile, Francia, 2014) del regista Chico Teixeira, già riconosciuto a livello internazionale con la sua opera prima A casa di Alice del 2007, e incentrato sulla vita del quindicenne Serginho che cerca ogni giorno di sbarcare il lunario lavorando al mercato di San Paolo prendendosi cura del fratello di cinque anni. La fede nel cambiamento lo porterà a fare delle scelte, alcune giuste, altre completamente sbagliate. Fuori Concorso “While We’re Young / Giovani si diventa” (Usa, 2015) di Noah Baumbach in anteprima italiana con Naomi Watts, Adam Driver, Amanda Seyfried e Ben Stiller. Al centro del film la vita di una coppia di mezza età che viene completamente sconvolta con l’arrivo dei nuovi vicini di casa: una coppia più giovane di loro. Tra gli eventi speciali della giornata “Ochos pasos adelante / Otto passi avanti” (Italia, 2013) di Selene Colombo che sarà presente in sala in cui si racconta l’autismo attraverso gli occhi, i gesti e la vita di cinque bambini residenti a Buenos Aires. Il film è il primo documentario sull’autismo che mostra le strategie per individuare la patologia fin da quell’età e grazie al quale la regista Selene Colombo è riuscita in pochi mesi a coinvolgere le istituzioni argentine per promulgare la legge nazionale che rende obbligatorio il Check List for Autism per la diagnosi precoce per l’ autismo sin dai primi mesi di vita.

Continuano gli appuntamenti con Focus Cuba, realizzato in collaborazione con la Fondazione Ente dello Spettacolo per conoscere il fermento culturale e cinematografico che anima Cuba con Melaza (Cuba, 2013) su una giovane coppia di sposi che cerca di sopravvivere dopo la chiusura della fabbrica di zucchero nella piccola città dove vivono. Il film è il secondo lungometraggio di Carlos Lechuga che sarà presente alla proiezione.