Good News > Cinque percorsi di bioarchitettura per un turismo sostenibile

Cinque percorsi di bioarchitettura per un turismo sostenibile

L’istituto nazionale di bioarchitettura (Inbar) Siracusa lancia la piattaforma digitale per Expo Milano in cui la dieta mediterranea e la bellezza del paesaggio sono il filo conduttore dei cinque percorsi di bioarchitettura che raccolgono un ventaglio di proposte culturali e opportunità di turismo sostenibile offerti dal territorio ibleo. Un viaggio che parte dal sito di Thapsos, uno dei più importanti siti protostorici siciliani, con il percorso “in volo su Priolo” grazie alla fruizione dei beni culturali e naturalistici dell’area, alla scoperta delle biodiversità presenti (specie animali e vegetali). Percorsi che incontrano le aziende agricole del biologico impegnate nella produzione dei prodotti tipici nel’itinerario “delizie degli iblei”: pane, miele, marmellate, formaggi e ricotta. Alla scoperta delle “vie del grano” (altro percorso), i suoi mulini ad acqua legati alla produzione di farine che testimoniano un ricco passato di molitura dei grani antichi, Tummìa e Russello, dell’area sud-orientale della Sicilia. Agrumeti secolari che custodiscono rovine antiche, templi, ville, piccoli tesori di architetture spontanee, caseggiati abbarbicati su rocce nelle valli in cui scorrono ricche sorgenti d’acqua nel percorso “il giardino mediterraneo”, e infine il grande patrimonio dei borghi rurali nell’itinerario “frantoi palmenti e tonnare”.