Good News > A Palermo nascono due coworking pubblici

A Palermo nascono due coworking pubblici

A Palermo nascono due nuovi coworking pubblici per promuovere, ma soprattutto ospitare, nuove start up nell’ambito dell’agroalimentare e del turismo. Due ambienti di lavoro condivisi, che verranno assegnati entro il 2015 all’interno di luoghi emblematici della città a forte potenza produttiva: il mercato ortofrutticolo e il mercato ittico.

Il progetto originariamente nasce in formula online sulla piattaforma sociale Facebook: cuore del programma promosso dall’Assessorato delle attività produttive del Comune di Palermo è il gruppo “Pa/working”, consultabile e aperto al pubblico per avere notizia degli incontri e sugli sviluppi dell’iniziativa.

Il gruppo si propone come uno spazio dedicato al dibattito, che si concentra sul tema del lavoro e alle nuove opportunità di crescita e sviluppo, dove poter condividere testimonianze, idee e contenuti per creare una rete di professionisti, associazioni, giovani imprenditori attivi sul mercato del lavoro.

Un segnale importante, quindi, quello che proviene dal Comune di offrire beni pubblici dove poter sviluppare in concreto l’iniziativa. I due locali comunali messi a disposizione verranno utilizzati per sviluppare idee e progetti e mettere a sistema il lavoro svolto nel corso degli incontri di “Pa/working”.

Il primo coworking, quello al mercato ortofrutticolo, sarà finalizzato alla valorizzazione della filiera dell’agroalimentazione e di tutto ciò che lega la qualità dell’offerta turistica della città all’eccellenza alimentare.

Il secondo, quello al mercato ittico, sarà orientato verso il marketing territoriale, concentrandosi sul lavoro di promozione degli itinerari di quella parte della città visto che gode di una posizione strategica sul mare della Cala.

Un laboratorio di idee, o meglio due, dedicato a confronti periodici su argomenti chiave come la progettazione europea o la Garanzia Giovani, per mettere al centro la creazione di impresa utilizzando le energie e le competenze di chi sceglie di non emigrare dalla Sicilia, ma di inventare e inventarsi per trovare soluzioni lavorative.

Al gruppo Facebook verrà affiancato a breve un sito internet ed è in preparazione un portale per le imprese. È già attivo, invece, lo Sportello Lavoro in via Ugo La Malfa 34: un ufficio dedicato all’interno del Suap abilitato ad effettuale gli incroci tra domanda e offerta e a caricare sul portale ministeriale cliclavoro.it i dati di chi vuole accedere a misure per l’occupazione. Lo Sportello lavoro è aperto per assistenza e consulenza al pubblico il lunedì e il giovedì dalle ore 9 alle ore 13 e il mercoledì pomeriggio dalle ore 15 alle 17.