Good News > EXPO 2015 – Concorso reporter under 30

EXPO 2015 – Concorso reporter under 30

Chi vorrebbe vivere Expo da inviato e ha meno di trent’anni può partecipare al concorso ‘Feed Your Future – il coraggio di raccontare i numeri’, organizzato da ‘Giornalisti nell’erba’ e Birrificio Angelo Poretti, la birra ufficiale del Padiglione Italia. Entro il 23 marzo gli aspiranti reporter dai 19 ai 29 anni, che vogliono partecipare, dovranno preparare un’intervista, un’inchiesta corredata di foto, l’interpretazione di una tabella dati, un articolo in inglese e ancora post di otto righe su Facebook e quattro tweet. Tutto dovrà essere inviato a info@giornalistinellerba.it, insieme a una serie di altre informazioni (obbligatorio avere un account twitter e uno facebook). Ogni richiesta è elencata del bando di concorso, che si può scaricare sul sito giornalistinellerba.org o di Carlsberg Italia (Birra Poretti fa parte del gruppo Carlsberg).

Gli otto vincitori, che saranno annunciati il 29 marzo, dovranno affrontare ad aprile una fase di formazione, anche in videoconferenza. E poi durante i sei mesi dell’esposizione passeranno ad Expo dieci giorni consecutivi per scovare notizie su qualità, innovazione, sostenibilità e ‘greenicità’, pubblicate sul sito del birrificio Poretti, sul portale Italia dei talenti, e sulla testata online giornalistinellerba.it.

Nessun compenso è previsto, ma il rimborso delle spese (cioè vitto e alloggio). Alla fine, fra gli otto chi avrà raccontato meglio le innovazioni più sostenibili, avrà prodotto i tweet e i post più letti vincerà un tirocinio formativo a norma di legge, di una durata fra i tre e i sei mesi, nell’area corporate affairs di Carlsberg Italia a Lainate, in provincia di Milano. In sintonia con il concetto di Vivaio a cui si ispira il Padiglione Italia, questa iniziativa ”è un’occasione per alimentare un vivaio di giovani giornalisti ambientali, preparati e competenti – ha spiegato l’ad di Carlsberg Italia Alberto Frausin – ma è soprattutto l’occasione di far crescere una generazione di cittadini e consumatori informati e consapevoli”. E i giovani, è convinta Paola Bolaffio, direttore di Giornalisti Nell’Erba, ”sono i migliori traduttori di informazioni spesso difficili, sono i media ideali per fare in modo che la sostenibilità diventi qualcosa di quotidiano e comprensibile a tutti”.